keyboard_backspace Torna al sito

Scrittori in Salaborsa

 

 

Scrittori in SalaborsaCosa c’è dietro a un libro prima della sua pubblicazione? Gli scrittori raccontano le loro fatiche letterarie alla biblioteca Salaborsa di Bologna, tutti i giovedì, alle 18.00, fino al 28 novembre.

Non immaginatevi noiose conferenze di intellettuali ingrigiti ma dialoghi frizzanti tra pubblico e autori. Stasera è il turno di Maurizio Garuti che, con Matteo Mrchesini, parla del suo romanzo ‘Fuoco e neve’, in cui narra la storia di due fratelli gemelli, cresciuti tra le due guerre mondiali, che decidono di combattere l’occupazione nazifascista. Filippo Venturi, con il suo noir ‘Forse in paradiso incontro John Belushi‘, è di scena il 17 ottobre: dopo 10 anni, il protagonista, Andrea, torna nella sua Bologna per chiudere i conti con il passato, in una girandola di situazioni ironiche e paradossali. Il 24 ottobre, Alessandro Berselli propone un ritratto delle nevrosi contemporanee attraverso un ambulatorio virtuale, sullo stile delle ‘web therapy’ e delle ‘web series’, in cui si aggirano psicopatici, schizofrenici, insicuri, maniaci e tutte quelle patologie che l’universo della nevrosi quotidiana può innescare. Il dottor Crudele, da cui il titolo ‘Il metodo Crudele’, li cura via mail. Il 31 ottobre, la notte Halloween, Marco Mezzetti presenta ‘Non mi viene’: una raccolta di versi e componimenti poetici secondo lo stile Haiku giapponese. A dialogare con lui, i Gemelli Ruggeri e Fabrizio Carollo. Il 7 novembre torna in scena la seconda guerra mondiale con ‘In territorio nemico’, di Vanni Santoni e Gregorio Magini, cimentatisi in un esperimento di ‘Scrittura Industriale Collettiva’. Matteo Marchesini, il 14 novembre, ci regala una storia di amore e suspense con il suo ‘Atti mancati’. Il 21 novembre, Marilù Oliva presenta ‘Nessuna più: quaranta scrittori contro il femminicidio’, antologia, di cui è curatrice, di 40 racconti, di altrettanti autori italiani, in cui si narra di donne maltrattate e uccise. Ultimo appuntamento il 28 novembre con protagonista Bologna, raccontata da due autori: Roberto Carboni, ‘Bologna destinazione notte’ e ‘Massimo Fagnoni, ‘Lupi neri su Bologna’. Carboni racconta di un tassista che inizia la sua avventura noir da un negozio di giocattoli a Borgo Panigale mentre Fagnoni propone un classico giallo che inizia con l’assassinio di un poliziotto, prosegue con gli scontri di piazza e una serie di misteriosi omicidi.

(Photocredit)